TROINA. “Tiziano e il suo tempo”, a lezione di arte

Con un ciclo di conferenze dedicate allo studio di uno dei massimi esponenti artistici del Rinascimento italiano, Troina diventa cenacolo di accademici e storici dell’arte, che si riuniranno nella “sala Miani” della Torre Capitania, dal 4 settembre all’8 ottobre prossimo, per dibattere sulla figura e la produzione artistica di Tiziano Vecellio.

Focus degli storici e dell’intera mostra, che naviga a gonfie vele con 1.300 visitatori provenienti da ogni parte della Sicilia, della Penisola e d’oltre oceano in poco più di 40 giorni, il “Ritratto di Paolo III col camauro”, del 1543, e il “Ritratto di Dama”, della metà del Cinquecento, entrambi realizzati da Tiziano e per la prima volta esposti nel sud Italia, insieme alla “Madonna delle rose in trono”, della seconda metà del Cinquecento, dei fratelli ticinesi Aurelio e Giovanni Pietro Luini, il “Ritratto d’uomo, ufficiale ignoto”, del 1626, del pittore fiammingo Jan Anthonisz van Ravesteyn e l’ “Ecce Homo”, del primo quarto del Cinquecento, attribuito alla Bottega degli eredi di Antonello da Messina.

Le lezioni, coordinate dall’ideatore e curatore della mostra Paolo Giansiracusa, storico dell’arte e docente all’Accademia delle belle arti di Catania e introdotte dal sindaco Fabio Venezia, saranno così articolate:

– Domenica 4 Settembre, ore 10.30:
“Tiziano, il suo tempo, il suo influsso” – Paolo Giansiracusa, docente di Storia dell’Arte, Accademia di Belle Arti di Catania e “Tiziano e la pittura a Venezia nel Rinascimento” – Stefano Puglisi, docente di Antropologia Culturale, Accademia di Belle Arti di Catania;

– Sabato 10 Settembre, ore 17.30:
“Paolo III , fra strategie di famiglia e riforma della Chiesa” – Monsignor Gaetano Zito, docente di Storia della Chiesa, Studio Teologico “San Paolo”, Catania;

– Sabato 17 Settembre, ore 17.30:
“L’età di Paolo III, la politica, la fede, l’arte” – Carmen Salvo, docente di Storia Moderna, Università degli Studi di Catania e “Opere del Rinascimento e della Maniera in mostra a Troina”, Paolo Giansiracusa, coordinatore scientifico della mostra “Tiziano: capolavori a confronto;

– Sabato 8 Ottobre, ore 17.30:
“Tiziano e il ritratto di Paolo III” – Giancarlo Germanà Bozza , docente di Storia dell’Arte, Accademia di Belle Arti di Napoli e “L’architettura a Venezia nell’età di Tiziano” – Maurizio Oddo, docente di Composizione Architettonica e Urbana, Università degli Studi Kore, Enna.

“Queste giornate di studio e l’apporto scientifico della comunità degli storici dell’arte – dichiara il sindaco Fabio Venezia – serviranno a conferire ancora maggior prestigio a questa mostra, che sta riscuotendo sempre più interesse. Sta crescendo, nelle ultime settimane, il numero dei visitatori e l’attenzione del mondo culturale e artistico, nonchè dei gruppi organizzati che, da diverse parti della Sicilia, chiedono informazioni e prenotano la visita. Dalla seconda metà di settembre, inviteremo inoltre tutte le scuole siciliane e, in particolare, le accademie e i licei artistici”.


La Redazione
Autore -


'TROINA. “Tiziano e il suo tempo”, a lezione di arte'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864