TROINA. SCIOPERO OASI: QUATTRO ESPLICITE RICHIESTE

L’Associazione Oasi Maria SS, in merito allo sciopero che si è svolto in data odierna, giovedì 23 marzo, proclamato dalle Organizzazioni Sindacali, le quali hanno avanzato quattro esplicite richieste nel corso dellincontro con alcuni componenti del CDA e il management dellAssociazione, comunica quanto segue:
sulla richiesta del pagamento delle mensilità pregresse, lIstituto sulla base di quanto concordato con lASP di Enna, a seguito di recenti interlocuzioni, ha predisposto oltre al pagamento delle due mensilità di cui una liquidata nella settimana appena trascorsa e una in corso, il pagamento di altre due mensilità entro il 16 di aprile c.a.. Inoltre, se laccordo convenzionale andrà finalmente a regime, lIstituto sarà messo nelle condizioni di poter dare regolarità al pagamento degli emolumenti ai propri dipendenti. Per ciò che riguarda il recupero delle mensilità pregresse, queste ultime potranno essere recuperate entro Pasqua del 2018.
In merito al piano strategico, lIstituto, come già dichiarato nellincontro alla Prefettura di Enna, ribadisce che il CDA ha già ricevuto alcuni documenti preparatori e propedeutici alla implementazione del Piano medesimo. Il CdA, pur essendo in scadenza, accogliendo linvito di S.E. il Prefetto, sta lavorando intensamente e sta, altresì, predisponendo un documento sintetico con le priorità che si vogliono inserire nel piano. Questo documento sarà condiviso con le Organizzazioni Sindacali e il personale dipendente, al fine di acquisire suggerimenti, integrazioni e/o modifiche.
Alla fine di questo percorso di valutazione, il documento finale (piano strategico) sarà nuovamente condiviso con le OO.SS. e con il personale dipendente.
Per quanto riguarda la dotazione organica e il piano di fabbisogno, il presidente del CDA, padre Luigi Ferlauto, aveva già precedentemente richiesto a tutti i direttori dellistituto (Direzione e Dipartimenti) di elaborare una proposta di dotazione organica, per aggiornare quella precedente, sulla base delle attività in atto realizzate e da realizzare.

I primi documenti sono stati già consegnati e si stanno comparando con la valutazione delle attività erogate nellultimo triennio 2014/2016. Contestualmente sono stati costituiti due distinti gruppi di lavoro i cui obiettivi sono lottimizzazione dei ricoveri per acuti e la riorganizzazione delle attività riabilitative, in linea con lo sviluppo strategico che lIstituto persegue anche alla luce dellevoluzione epidemiologica e della domanda di salute proveniente dal territorio regionale e non solo. Al termine di questo percorso saranno valutate eventuali carenze/esuberi e la sostenibilità economico-finanziaria in funzione del budget assegnato. Anche in questo caso, lIstituto si impegna al confronto con le Organizzazioni Sindacali.
In merito, infine, alle dimissioni richieste dalle Organizzazioni Sindacali, il Presidente del CDA riconferma la fiducia agli attuali componenti del Consiglio e delle Direzioni.

Salvo Calaciura

Ufficio Stampa
IRCCS – Associazione Oasi Maria SS


La Redazione
Autore -


'TROINA. SCIOPERO OASI: QUATTRO ESPLICITE RICHIESTE'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864