TROINA. Covid-19: i positivi salgono a 112. Insediato il personale sanitario dell’Esercito

Da qualche giorno Troina si è riscoperta epicentro ennese dell’emergenza coronavirus. Una situazione paradossale se si pensa alla “normalità” che regnava sovrana fino a poche decine di giorni fa da queste parti.
Il focolaio si è sviluppato all’interno dell’Oasi Maria SS. e ovviamente non ha risparmiato nessuno tra “ospiti” della struttura e operatori sanitari. I contagiati purtroppo aumentano di giorno in giorno, anche perché si moltiplicano i tamponi effettuati. L’ultimo bollettino pubblicato dall’istituto parla di 112 positivi su 253 tamponi di cui si conosce l’esito (69 pazienti e 43 operatori nello specifico). Il numero dei contagi sembra destinato a salire poiché non sono ancora stati resi noti i risultati di altri 123 tamponi (il numero totale di quelli eseguiti è di 376), ma ci si auspica che le misure di contenimento intraprese possano limitare l’impennata dei casi positivi. Ad ogni modo, nei prossimi giorni è prevista un’ulteriore “stretta” sui tamponi a pazienti e operatori, in modo da rintracciare eventuali malati e procedere con le misure suggerite dal protocollo.
Dei positivi, al momento, in 3 risultano ricoverati in ospedale (tra cui il presidente dell’Oasi, don Silvio Rotondo) e tutti quanti, come si legge nel comunicato, presentano miglioramenti delle condizioni di salute. Si registra, infine, anche un decesso, ovvero quello di una delle pazienti della struttura, tra le prime ad aver contratto il virus.
Nella giornata di ieri, inoltre, anche il sindaco Fabio Venezia ha dato conferma di alcuni sintomi riconducibili al Covid-19, riscontrati nella TAC a cui lo stesso Primo cittadino si è sottoposto. Venezia non è ricoverato e sta rispettando il regime di quarantena a casa. In un post su Facebook, il sindaco ha ringraziato i suoi «eccellenti collaboratori che in queste ore hanno raddoppiato il loro impegno nella gestione dell’emergenza».
Nel frattempo, mentre si moltiplicano le iniziative solidali delle associazioni troinesi, si è insediato definitivamente e nella sua completezza il nucleo dei militari sanitari di supporto all’Oasi (in totale 3 medici e 16 infermieri). Sono anche stati consegnati alla struttura ulteriori dispositivi di protezione individuale (circa 2500 mascherine dalla Protezione civile, 200 tute e 200 visiere) che permetteranno di agire con maggiore sicurezza. Con l’istituzione della cosiddetta “Zona rossa”, infine, sia la Regione che l’Amministrazione si auspicano un significativo contenimento del contagio, che unito alle misure del governo centrale dovrebbero portare al più presto ad un ritorno alla “normalità”, la stessa che regnava sovrana fino a poche decine di giorni fa da queste parti.

Fabrizio Tomasi


La Redazione
Autore -


'TROINA. Covid-19: i positivi salgono a 112. Insediato il personale sanitario dell’Esercito'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864