SPORT. Troina: secondi, ma con orgoglio!

La stagione del Troina Calcio si è conclusa con la gara più importante: la finale di Coppa Italia Dilettanti. Sfida ricca di emozioni e colpi di scena, che ha visto contrapporsi le due migliori squadre a livello nazionale del campionato di Eccellenza. Un Villabiagio subito in partita che grazie al cross di Vergaini, passa in vantaggio ad appena 40 secondi dal calcio d’inizio. Umbri che approfittano dello sprint iniziale per andare nuovamente in rete al 3′ con Tomassini. Troina che si vede già sotto di ben 2 gol a pochi minuti dallo start e non riesce a reagire come ha dimostrato di saper fare. Il colpo di grazia per i siciliani arriva dal 3 a 0 con la doppietta di Tomassini al 19′. Al 27′ Souare viene spinto e cade in area, gli ennesi reclamano un rigore, ma il giudice di gara non assegna il penalty. Allo scoccare della prima mezz’ora mister Pagana sfodera la prima sostituzione con Melillo al posto di Fricano. Ed è proprio grazie al fantasista argentino che la gara cambia tono. Al 34′ Melillo, appunto, tenta il primo tiro pericoloso dei rossoblu che impegna Kikrri. Pochi minuti dopo, lo stesso Melillo calcia dalla distanza e colpisce il palo destro della porta avversaria. La prima frazione di gioco si chiude con la punizione calciata troppo alta da capitan Marletta.
Nello spogliatoio dei siciliani si hanno sicuramente le giuste parole d’incoraggiamento, perchè gli ennesi tornano in campo con la grinta e la determinazione quasi inesistenti nella prima parte. Gli umbri iniziano l’attacco con la punizione di Porricelli che sfiora l’incrocio dei pali. Il Troina, seppur in ritardo, carbura e regala lo spettacolo con i numeri di Melillo, protagonista indiscusso del match. Centrocampista argentino che tenta l’aggancio al 65′ e calcia dalla distanza, il rimbalzo sorprende il portiere avversario e la palla gonfia la rete. Soltanto 2 minuti dopo è sempre Melillo a firmare il gol che rimette in gioco tutta la gara. Ultimi minuti concitanti ma con tiri poco concreti e precisi per entrambe le compagini, con un Villabiagio che va a chiudersi per mantenere il gol del vantaggio, ed un Troina con De Souza Santos che prende male la mira e calcia fuori.
Finisce dunque per 3 a 2 per i rossoblu umbri che portano meritatamente e per la seconda volta nella storia della competizione, il titolo ed il trofeo tricolore in patria. Siciliani che tornano a casa con la medaglia d’argento, la consapevolezza di aver dimostrato il proprio valore e di aver portato alto il nome di una piccola cittadina immersa tra i monti Nebrodi e della Trinacria intera, onorando la maglia con impegno e sacrifici.
RISULTATO FINALE: Asd Villabiagio – Asd Troina 3-2
Asd Villabiagio: Kikrri, Vergaini, Nofri, Goretti, Cenerini, Ciurnelli, Trequattrini, Gramaccia, Porricelli, Agostini (21′ st Pettinelli), Tomassini (32′ st Cardarelli). A disposizione: Righi, Bulla, Biviglia, Belli, Sisani. Allenatore: Cocciari Massimo.
Asd Troina: Lizzoni, Del Col, Orlando, Tuninetti, De Souza Santos, Fricano (34′ pt Melillo), Souare, Marletta, Romeo (37′ st Bello), Ott Vale (18′ st Fernandez Cipolla), Adeyemo. A disposizione: Messina, Marullo, Urso Calè, Giamblanco. Allenatore: Pagana Giuseppe.
Arbitro: De Angeli di Milano.

Assistenti: Salvalaglio di Legnano e Vitali di Brescia.
Reti: 1′ pt Vergaini (V), 3′ pt e 19′ pt Tomassini (V), 20′ st e 23′ st Melillo (T).
Ammoniti: Vergaini, Goretti, Cardarelli (V); De Souza Santos, Souare, Marletta, Ott Vale (T).
Espulso: Ott Vale (T) per doppia ammonizione.
Recupero: 2′ pt, 6′ st.
Stadio: Gino Bozzi, Firenze.
Asd Troina


La Redazione
Autore -


'SPORT. Troina: secondi, ma con orgoglio!'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864