Sporchi giochi a palazzo

Dalla metifica palude stagnante, dove sguazzano i vecchi brontosauri della politica, si leva un nauseabondo olezzo che, per anni ha intossicato il popolo Siciliano. Emersi dai miasmi del marciume dilagante, risorgono personaggi impresentabili. L’ emarginazione di giovani preparati e onesti, come il Sindaco di Troina Fabio Venezia, è un esempio lampante delle scelte fatte al vertice del partito. Il segretario del PD conosceva bene il primo cittadino della città montana, avendolo invitato a palazzo Chigi, insieme a Giuseppe Antoci, per un encomio solenne al lavoro svolto contro la mafia dei Nebrodi. Per lui, una grande occasione di propaganda, sfilando insieme ai nostri, in passerella, fra fotografi e giornalisti. I viceré del sovrano toscano, hanno percepito i desiderata del capo, con nefasta strategia hanno messo in atto tutte le alchimie politiche per defenestrare il giovane Sindaco di Troina. Fra non molto, i nostri televisori saranno invasi da continui e flatulenti comizi il cui tanfo invaderà le narici della mente. Quando una fulgida alba schiarira’ le cupe foschie del marciume dilagante, emergeranno le coscienze libere da lerci legami e interessi innominabili. Come ben consiglia il prof. Paolo Giasiracusa, votiamo giovani onesti e preparati, emarginiamo i vecchi poltronisti.
(Giuseppe Cantale Aeo)


Editore
Autore -


'Sporchi giochi a palazzo'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864