REGALBUTO. Estorsione e maltrattamenti, allontanato dalla famiglia

Oggi i carabinieri della Compagnia di Nicosia hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare emessa dal Tribunale di Enna nei confronti di C.C., 24 anni di Regalbuto, ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione nei confronti dei propri genitori.

“Le indagini, svolte dai carabinieri della Stazione di Regalbuto e coordinate dalla Procura della Repubblica di Enna, hanno consentito di documentare che l’uomo dal 2013 al 2015 ha vessato ripetutamente i propri genitori in taluni casi aggredendoli fisicamente con richieste di denaro per l’acquisto di sostanza stupefacente ed ancora ingiuriandoli e minacciandoli di morte. I genitori – spiega il capitano Marco Montemagno che comanda la Compagnia di Nicosia – ormai esasperati dalle continue violenze, hanno trovato la forza di denunciare i fatti accaduti, alcuni dei quali hanno visto anche l’intervento dei carabinieri. Al giovane è stato ora imposto di andar via dall’abitazione e di mantenere una distanza di almeno 300 metri da quelli frequentati dai genitori”.


Avatar
Autore -


'REGALBUTO. Estorsione e maltrattamenti, allontanato dalla famiglia'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864