REGALBUTO. Continuava a vessare i genitori, arrestato

Oggi i carabinieri della Compagnia di Nicosia, in ottemperanza ad un ordinanza del Tribunale di Enna del 27 maggio, hanno arrestato C.C., 24 anni di Regalbuto, con l’accusa  di maltrattamenti in famiglia ed estorsione nei confronti dei propri genitori. Proprio per questa ragione ma anche con l’accusa di estorsione, ad aprile scorso era stato allontanato dalla famiglia, ma secondo le accuse avrebbe continuato nelle sue condotte violente contro i genitori.

Le indagini, svolte dai carabinieri della Stazione di Regalbuto e coordinate dalla sostituto procuratore Stefania Leonte della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna, hanno documentato che l’uomo dal 2013 ad oggi, ha vessato ripetutamente i propri genitori, in alcuni casi aggredendoli fisicamente con richieste di denaro per l’acquisto di sostanza stupefacente ed ancora ingiuriandoli e minacciandoli di morte. I genitori, ormai esasperati dalle continue violenze, hanno trovato la forza di denunciare gli accaduti, alcuni dei quali hanno visto anche l’intervento dei carabinieri.

“I carabinieri di Regalbuto, dopo la notifica dell’ordinanza di allontanamento dalla casa famiglia nel mese di aprile, hanno documentato – spiega il capitano Marco Montemagno che comanda la Compagnia di Nicosia – diverse violazioni del giovane alle prescrizioni imposte”.

Dopo l’arresto C.C. è stato accompagnato  in una casa di cura del circondario ennese in regime di detenzione domiciliale.


La Redazione
Autore -


'REGALBUTO. Continuava a vessare i genitori, arrestato'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864