PIAZZA ARMERINA. Bocciata la convenzione, Villa Romana a rischio chiusura

Il consiglio comunale ha bocciato la convenzione Comune – Regione che disciplina il 30 per cento degli incassi della Villa Romana del Casale. Dal consiglio arriva la richiesta di istituire un tavolo tecnico con l’assessorato regionale dei Beni culturali per rinegoziare l’accordo. Ma la bocciatura della convenzione fa scattare l’allarme perché dalla direzione del Parco Archeologico sostengono che senza convenzione si rischia la chiusura al pubblico dell’importante sito archeologico che attrae ogni anno migliaia di visitatori d tutto il mondo.

Per legge il 30 per cento degli incassi spettano alle casse comunali, ma sulla base di una serie di articoli che definiscono come spenderli stessi i margini di spesa sono veramente limitati.

Giunta e consiglio rivendicano maggiori margini di manovra nella spesa delle somme per fini turistici. Dalla Regione vengono fissati molti paletti per evitare che la politica si occupi troppo della città trascurando le esigenze quotidiane del sito archeologico.


La Redazione
Autore -


'PIAZZA ARMERINA. Bocciata la convenzione, Villa Romana a rischio chiusura'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864