Per la Cultura e solo per la Cultura!

In un paese lontano lontano, c’era una volta un personaggio alto alto (pare che abbiamo l’eco a furia di fare così!). Il personaggio alto alto del paese lontano lontano andava sempre in giro vestito di tutto punto per mostrare all’occhio indagatore della gente di essere uomo probo e per bene. Comunione ogni domenica con posto in prima fila in chiesa. In realtà neanche il manto di Santa Romana Chiesa riusciva a coprire il fatto che l’uomo alto alto del paese lontano lontano non era altro che un morto di fame sempre alla ricerca della truffa e del furto. Tutti in paese (lontano lontano) aveva fregato. Tutti li aveva fregati proponendo di far tutto “Per la Cultura e solo per la Cultura!” facendo creder che nulla nelle sue tasche andava. E per la cultura e solo per la cultura il nostro personaggio alto alto del paese lontano lontano proponeva ai polli malcapitati diverse cose che se non eran possedute, ovviamente acquistate a suon di soldoni (che incassava, a detta sua, l’Istituzione e non certo lui che faceva tutto per la cultura e solo per la cultura), nessuno poteva definirsi ver uomo di scienza, di coscienza e di cultura come era il nostro alto alto. E chi con questi collaborava per la cultura e solo per la cultura, guai a pensar che il nostro alto alto prendeva vil denaro, perché nulla faceva per il disprezzato conio ma per la Cultura e sol per la Cultura. Peccato che la Cultura può avere tanti significati, tra i quali si potrebbe chiamare (come la rosa che profumerebbe lo stesso anche con un altro nome) “Cultura” anche il portafoglio del personaggio alto alto del paese lontano lontano che fa tutto per la “Cultura” e solo per la “Cultura” (e tutto questo la finanza, come una certa Alice, non lo sa!). Ma se la finanza, come Alice, tutto questo non lo sa e se il paese lontano lontano (ah, invidioso del personaggio alto alto!) dice e augura di spendere quella Cultura e solo per la Cultura in medicine e solo in medicine e ad un certo punto ci uniamo anche noi a questo augurio perché, di fronte a queste bassezze ancor più basse degli animali (e quindi l’alto alto fa cose basse basse), una medicina per curar la testa di questo inutile parassita ci sta come il pane, non scordiamo che dall’Alto (quello vero) tutto si vede e si sa bene che un domani l’alto alto del paese lontano lontano che fa tutto per la “cultura” e solo per la “cultura” dovrà rispondere dell’essersi coperto col primo posto in chiesa e con la comunione e di aver tutti quanti derubato e agli operai la giusta mercede defraudato. E lì nessun politico, nessun Pindaro, nessun ricatto, ma sol la vergogna di aver la propria anima macchiato “Per la Cultura e solo per la Cultura”.

Alain Calò


La Redazione
Autore -


'Per la Cultura e solo per la Cultura!'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864