NICOSIA. Pronta replica da parte del sindaco sull’assegnazione del Cine Teatro Cannata.

È arrivata puntuale la replica con relativa smentita da parte del primo cittadino il sindaco Luigi Bonelli che con il dirigente, la Dott.ssa Patrizia Mancuso, hanno voluto puntulizzare sulla vicenda dei locali del Cine Teatro Cannata di Nicosia, assegnato a privati dopo la gara d’appalto svoltasi nell’autunno scorso.
“In questa replica, precisa il sindaco, mi avvalgo della testimonianza della Dott.sssa Mancuso quale dirigente del comune e ribadisco che l’apertura del cinema è dal punto di vista socio-culturale fondamentale per una cittadina come nicosia. Le sue tradizioni storiche con personaggi dal punto di vista culturale conosciuti nel mondo impone a questa amministrazione di fare il massimo degli sforzi nel settore cultura e gli avvenimenti come la mostra fotografica “I fotografi incontrano Nicosia” (con la presenza a nicosia dei fotografi più importanti d’italia) o la mostra d’arte su Guido Reni ne sono una testimonianza. La cultura fa crescere e rende migliore una comunità. Andando al tema e in risposta alla lettera da voi pubblicata, premetto che lo stesso Giovanbattista Ciluffo mi riconosce quale persona per bene e coerente cosi come riconosce che la gestione del cinema gli è sembrata svantaggiosa dal punto di vista economico tanto da averlo fatto desistere dal presentare la documentazione necessaria alla giudicazione della gara in cui lui solo aveva partecipato. Ribadisco che l’avviso di gara comprendeva non solo la gestione dell’attivita cinematografica ma anche la gestione di attività culturali, musicali, teatrali etc… come prevista dal bando e che possono essere visionati da chiunque presso gli uffici di competenza e tuttora pubblicati e scaricabili dal sito web del comune, quindi non capisco la rivendicazione da parte di Giovanbattista Ciluffo in relazione a tutte le attività che lui avrebbe potuto svolgere e che il bando consentiva. A ogni buon conto qualora la sua non fosse una semplice polmica ma un interesse reale alla gestione del cinema secondo le condizioni da lui riferite (e ribadisco comunque offertogli nell’avviso di gara) siamo disponibili a sederci per un confronto serio e di programmazione e concedergli immediatamente la gestione delle attività da lui proposte. Per chiudere e senza voler fare polemica, ribadisco che per la sola gestione del cinema sarebbe stato necessario un contributo da parte del comune, come da lui richiesto.”

Anche la dirigente, la Dott.ssa Patrizia Mancuso interviene sulla vicenda: volevo precisare rispetto alla dichiarazione fatta da Giovanbattista Ciluffo , che l’associazione “Cantieri Associati Culturali” non è stata aggiudicataria ne assegnataria dalla gara espletata dal comune ma dopo aver manifestato interesse al bando pubblicato ed essere stata regolarmente invitata quale unica partecipante alla procedura negoziata indetta a seguito della manifestazione d’interesse, la stessa non presentava la documentazione integrativa di cui era stata riscontrata la carenza in fase di esame della documentazione amministrativa e per tanto la gara veniva dichiarata deserta con esclusione dell’unico partecipante senza che la commissione aprisse l’offerta economica. Inoltre non risulta nessuna altra proposta di gestione con da parte dell”associazione rappresentata da Giovanbattista Ciluffo . Successivamente a queste fasi l’unica proposta pervenuta al comune è quella dell’attuale gestore che si è dichiarato disponibile alla gestione cosi come previsto nel bando. In mancanza di affidamento il cinema sarebbe rimasto chiuso con la consequenza che oltre a privare la cittadinanza di un servizio il comune sarebbe stato onerato dei costi vivi di gestione.


La Redazione
Autore -


'NICOSIA. Pronta replica da parte del sindaco sull’assegnazione del Cine Teatro Cannata.'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864