NICOSIA. Polemica per l’apertura di un chiosco alla “Croce”

Gli abitanti di via Belviso in agitazione per la concessione di un’area ad una ditta che vi installerà un chiosco. I residenti sono preoccupati dell’aumento del traffico. Per l’amministrazione comunale è tutto in regola visto che i pareri, urbanistico e della sicurezza, sono positivi. La prossima settimana il sindaco incontrerà i residenti.

“Non possiamo e non vogliamo bloccare gli investimenti dei privati che – dice il sindaco Luigi Bonelli – ancora credono di potere fare imprenditoria nel nostro territorio”. Neanche i residenti sono contro l’imprenditoria ma chiedono migliore condizioni di vivibilità

“Non abbiamo una viabilità scorrevole – dicono i residenti – figuriamoci cosa succederà quando aprirà il chiosco e il traffico veicolare aumenterà. Non siamo contro l’apertura della nuova attività, ma già qui non si può vivere. Abbiamo una sola via si accesso, da anni chiediamo che venga realizzata una via di fuga per garantire la nostra sicurezza, ma le nostre aspettative sono sempre state deluse e le promesse che ci hanno fatto sono rimaste lettera morta”.

La via Belviso, è una strada lunga che finisce in una piazza, lo spiazzo detto “della Croce”, dove sorgerà il chiosco che è già stato autorizzato. Si tratta di un’area panoramica già meta, da sempre, di chi cerca un posto in cui appartarsi.

La strada a tratti è così stretta da risultare a senso unico. Da tempo, decenni, si parla di realizzare una via di fuga per il popoloso quartiere in cui le molte concessioni edilizie, nel corso dei decenni, hanno fatto aumentare in maniera esponenziale i residenti e le macchine.

L’incarico progettuale per realizzare la via di fuga venne affidato nel 2009, ma a giugno scorso con l’approvazione del Bilancio consuntivo la Giunta stornò i 24.357,94 euro accantonati per la progettazione della via di fuga e nella delibera 106/2016 scrisse che “l’opera non rientra tra gli obiettivi primari” dell’amministrazione.

“L’attenzione per le esigenze dei residenti della via Belviso è massima – sottolinea il sindaco Bonelli – e infatti stiamo cercando i fondi necessari per realizzare la via di fuga della via Belviso. I fondi che abbiamo stornato – spiega – sarebbero stati una spesa inutile considerato che avremmo avutoli progetto ma non i soldi necessari per realizzare l’opera”.


La Redazione
Autore -


'NICOSIA. Polemica per l’apertura di un chiosco alla “Croce”'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864