NICOSIA. La Barbera lascia il carcere e va ai domiciliari

Convalidato oggi l’arresto di Cristian La Barbera che era stato arrestato il 7 giugno e tradotto a Piazza Lanza con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. La polizia gli aveva trovato in casa, a Catania, 1,5 kg di droga.

La Barera, 36 anni incensurato, interrogato, alla presenza del suo legale l’avvocato Salvatore Timpanaro, avrebbe parzialmente ammesso i fatti. Il Gip Francesca Cercone gli ha concesso i domiciliari, nella sua casa di Nicosia, non accogliendo la richiesta del sostituto procuratore di Enna Santo Di stefano che aveva invece chiesto la custodia cautelare in carcere.

Nella mattinata del 7 giugno 2016 agenti della polizia in servizio al Commissariato di Nicosia assieme ai colleghi della Squadra mobile di Catania e della Squadra cinofili della Questura di Catania, avevano arrestato La Barbera all’esito della perquisizione nella casa catanese del nicosiano dove i poliziotti avevano trovato “oltre un chilo e mezzo, di droga del tipo marijuana, hashish e cocaina, nonché una ingente somma di denaro e due bilancini elettronici di precisione, occorrenti per la pesatura ed il confezionamento delle dosi”.


La Redazione
Autore -


'NICOSIA. La Barbera lascia il carcere e va ai domiciliari'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864