Nicosia. Il FAI sceglie la “Rocca di Melo” per l’iniziativa “mattinateFai”

NICOSIA. La “ Rocca di Melo” è il “luogo” scelto dal gruppo Fai di Nicosia, per l’iniziativa Mattinate Fai. Si tratta di una importante attività del Settore scuola educazione del FAI rivolta agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado per far scoprire il patrimonio storico-artistico delle loro città, guidati da altri studenti, gli “Apprendisti Ciceroni”, appositamente preparati dai volontari FAI e dai loro docenti.

Il progetto coinvolge gli studenti perché sono alcuni di loro a condurre le visite, nell’ambito del progetto “Apprendisti ciceroni” dove le visite guidate sono condotte da studenti con l’obiettivo di avvicinare il mondo dei giovani alla storia e alla cultura del luogo e di vivere un’insolita esperienza di “educazione tra pari”.

 

Il gruppo Fai Nicosia ha scelto un sito rupestre che oggi, in città, è tra i pochissimi ad essere stato recuperato con grande cura. Si tratta di quella che è stata ribattezzata la “Rocca di Melo”. un complesso rupestre con una casetta, anche questa in parte scavata nella roccia.

Il suggestivo sito, appartenuto al barone Giuseppe Gentile di Marrocco ed alla sorella Maria, è stata acquistata nel 1959 dal padre di Carmelo Lizzo, attuale proprietario che si è dedicato al recupero del complesso.

Martedì 29 novembre e venerdì 2 dicembre per le “Mattinate del Fai” visite guidate curate dagli alunni e studenti “apprendisti ciceroni” delle Iv del primo circolo didattico e dell’Istituto Alessandro Volta.

 


La Redazione
Autore -


'Nicosia. Il FAI sceglie la “Rocca di Melo” per l’iniziativa “mattinateFai”'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864