NICOSIA. “Clausura e libertà”, invasioni digitali a S. Biagio e S. Vincenzo

È un itinerario affascinante quello proposto da Pastorale del Turismo della Diocesi di Nicosia, ufficio Beni culturali diocesano e Comune di Nicosia, per le “invasioni digitali” che si terranno il 7 e l’8 maggio prossimi.

Due giornate per riscoprire, con il tema “Clausura – La libertà oltre le grate”, la bellezza di due chiese cittadine che facevano parte di un complesso monastico di clausura e che ancora oggi conservano alcuni scorci di vita claustrale delle monache.

Le chiese interessate dalle “invasioni digitali” sono quella di San Biagio vescovo, con la regola di san Benedetto, costruita nel XV secolo che conserva all’interno stucchi rococò del XVIII secolo, recentemente restaurati, e che in futuro ospiterà il museo diocesano.
 L’altra chiesa è quella di San Vincenzo Ferrer, con la regola di San Domenico, costruita nel 1554 che conserva all’interno gli affreschi del pittore fiammingo Guglielmo Borremans realizzati nel 1717. La chiesa è stata riaperta al pubblico da meno di un mese.
Per partecipare il raduno sarà in piazza Garibaldi.  Sabato 7 maggio, quando le invasioni sono dedicate a tutte le scuole, l’appuntamento è alle 9,30. Domenica 8 maggio l’appuntamento è alle 16.
 Per info chiamare al numero 3498524504


La Redazione
Autore -


'NICOSIA. “Clausura e libertà”, invasioni digitali a S. Biagio e S. Vincenzo'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864