ENNA. Si inventa un rivale e molesta la fidanzata, denunciato

Una coppia di giovani fidanzati si era rivolta alla Questura di Enna per denunciare molestie e minacce telefoniche ed informatiche. Lui lamentava anche un’aggressione fisica subita da sconosciuti. Le verifiche lo hanno smentito. Minacce e molestie erano opera del giovane che così voleva mettere in cattiva luce potenziali rivali in amore. È stato denunciato per simulazione di reato e per le molestie alla fidanzata.

 

“La ragazza raccontava ai poliziotti ennesi – spiegano dalla Questura di Enna – come, dopo una lunga relazione amorosa con un coetaneo, decideva di prendersi una pausa di riflessione, iniziando a frequentare con un altro giovane. Dopo qualche tempo però, ritornava dal suo primo fidanzato. Da lì la ragazza raccontava agli agenti come avesse cominciato a ricevere telefonate anonime e minacce via social network. La situazione pareva configurare una ipotesi di stalking e la giovane decideva di rivolgersi alla polizia. Successivamente, anche il fidanzato con cui la ragazza aveva riallacciato il rapporto si presentava in Questura, lamentando di avere subito ripetute anonime minacce, telefoniche ed attraverso mezzi di comunicazione informatica, e persino una aggressione da parte di fantomatici soggetti incappucciati che gli avrebbero causato lesioni”.

La Squadra mobile di Enna, diretta dal vice questore aggiunto Gabriele Presti, investita del caso dai colleghi dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, si era messa alla ricerca del violento “stalker”, ma nel racconto del fidanzato c’era qualcosa che non convinceva.

“Quando gli agenti – continuano dalla Questura – mettevano in rilievo alcune incongruenze il giovane, colto dal senso di colpa e, resosi conto della gravità del suo racconto e delle possibili conseguenze, decideva di raccontare tutta la verità ai poliziotti, dicendo che in riferimento all’aggressione subita si era inventato tutto e che le molestie telefoniche ed informatiche alla sua ragazza erano sua opera, causate dalla gelosia, e dalla volontà di mettere in cattiva luce un fantomatico rivale”.


La Redazione
Autore -


'ENNA. Si inventa un rivale e molesta la fidanzata, denunciato'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864