ENNA. Intersindacale: Fp Cgil, Cisl Fp e Fials Confsal a tutela di tutti i lavoratori.

COMUNICATO STAMPA

Le scriventi OO.SS. Provinciali di Enna Fp Cgil, Cisl Fp e Fials Confsal, comunicano che nell’esclusivo interesse di tutti i lavoratori, nessuno escluso, compreso chi, in buona fede, si fa ancora plagiare da chi mistifica spudoratamente la oggettiva realta, tra l’altro facimente rinvenibile dalla semplice lettura dei verbali di delegazione trattante e dal Contratto Nazionale del comparto Sanità 2018 hanno dovuto costituirsi in giudizio, per la difesa della contrattazione decentrata, e degli strumenti contrattuali previsti, affinché cessasse ogni forma di ostruzionismo strumentale, avendo anche il grave sospetto, già più volte lamentato ed esposto alle Autorità competenti anche tramite gli organi di stampa, che vi fosse una grave condotta strumentale atta ad ottenere un mero interesse personale dello pseudo paladino alternato, in danno di tutti i lavoratori in possesso dei veri requisiti di Legge.
Le Progressioni economiche orizzontali per circa 600 lavoratori, gli incarichi di funzioni per tutti coloro che hanno i requisiti indicati dagli art. 16 e 17 del CCNL e non su misura o ad personam, il regolamento sulla performance che finalmente sancisce e definisce il principio di perfomance individuale e non erogazione a pioggia oppure penalizzazioni indiscriminate per poca sudditanza, la liquidazione delle giuste spettanze per gratificare chi ha prestato con dedizione e sacrificio la propria attività lavorativa non più con anni di ritardo ed anche gratificare chi, in attività aggiuntive all’ordinario carico di lavoro, ancora aspettano di avere liquidate le loro giuste spettanze.
Strumenti contrattuali che messi a regime garantiscono il rispetto delle Norme di riferimento e la gratificazione giuridica ed economica delle attività lavorative rese e della qualità delle stesse.
Con soddisfazione prendiamo atto che le nostre ragioni sono state ampiamente riconosciute ed acclarate dal Decreto del 23.10.2019, con il quale il Tribunale di Enna ha rigettato l’ennesimo riscorso, invocante la violazione dell’art. 28 dello Statuto dei lavoratori (condotta antisindacale), condannandolo anche alla rifusione di tutte le spese.
Ricorso prodotto contro l’ASP di Enna, proprio da chi insiste per l’adozione di un regolamento con requisiti confezionati difformi dal CCNL, mai approvato dalla maggioranza delle Organizzazioni Sindacali e dagli RSU, ed anzi fortemente contestato.
Al riguardo rappresentiamo la nostra assoluta disponibilità all’Assessore Regionale alla Salute Dott. R. Razza o alla Magistratura, qualora si voglia approfondire quanto esposto, per verificare se vi siano condotte giuridicamente passibili o in danno dei fondi pubblici.
Ci rammarica solo il tempo perso inutilmente e auspichiamo che il nuovo Management Aziendale, avendo già dato prova di correttezza, determinazione e rispetto di ogni singolo lavoratore, adesso ponga in essere celermente quanto dovuto ai lavoratori.
Il dott. F. Iudica ha garantito che entro l’anno verrà erogata la Progressione economica 2019, liquidata la retribuzione di risultato (perfomance) anno 2018 e avviate le procedure per gli incarichi di funzione.
Questo si traduce in valorizzazione di tutte le risorse umane e professionali, migliore erogazione dei servizi e delle attività Aziendali e migliore fruizione da parte dell’utenza.

Firmato: le Segreterie Territoriali

FP Cgil, Cisl Fp, Fials


La Redazione
Autore -


'ENNA. Intersindacale: Fp Cgil, Cisl Fp e Fials Confsal a tutela di tutti i lavoratori.'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864