ENNA. Fp Cgil: I silenzi dell’amministrazione Dipietro.

Tutto tace sul fronte liquidazione Produttività anni 2017, 2018 e 2019 per € 452.513,51 al personale dipendente, anche nella questa busta di Luglio 2020 non c’è traccia delle spettanze al personale dipendente.
Continua il rimpallo di responsabilità tra Nucleo di valutazione, Segretario comunale e Amministrazione Dipietro con il risultato di un nulla di fatto, dipendenti ingiustamente penalizzati dall’Amministrazione Dipietro inefficiente e inadempiente, disattese le legittime aspettative economiche dei dipendenti comunali. Per quali ragioni l’Amministrazione Dipietro non paga le spettanze al personale dipendente per la considerevole cifra di € 453.513,51 che costituirebbe un incentivo alla precaria economia della città? Dove sono collocate queste somme? Si configura danno all’Erario?
Continua il silenzio dell’Amministrazione Dipietro e della sua inefficiente burocrazia sulle motivazioni della mancata liquidazione della Performance anni 2017, 2018 e 2019 al personale dipendente alla stregua del silenzio dell’Assessore al Personale sui criteri adottati per l’individuazione dei vigili urbani da destinare al lavoro agile. Perché non chiarisce sui criteri adottati per individuare i vigili urbani?
Silenzio anche per la richiesta della Fp Cgil Enna sulla modalità di utilizzazione delle insegnanti nel periodo di chiusura delle scuole, nessuna programmazione, nessuna formazione ma costrette a recarsi a scuola a custodire banchi vuoti e le mura scolastiche, con l’eccezione della scuola materna “Rosa Agazzi” chiusa lo scorso anno dall’amministrazione Dipietro che passerà alla storia come la prima amministrazione comunale che chiude una scuola materna penalizzando oltremodo le famiglie e il centro storico.
Gli sforzi dell’amministrazione Dipietro invece si moltiplicano per l’assegnazione delle specifiche responsabilità, approvata una delibera di GM in cui si individuano i servizi diretti dalle categorie D e le speciali categorie C ai quali attribuire la specifica responsabilità, arrogandosi il diritto di fissare direttamente e unilateralmente decorrenza e gli importi da assegnare ad ogni
servizio con compenso triplicato per alcuni e ai dipendenti di categoria C ai quali incredibilmente viene raddoppiato il compenso rispetto ai responsabili di servizio di categoria D, quindi dipendenti di categoria C con competenze e responsabilità superiori ai dipendenti di categoria D e Responsabili di servizio? Sembrerebbe istituito il premio alle rappresentanze stampella d’oro?


La Redazione
Autore -


'ENNA. Fp Cgil: I silenzi dell’amministrazione Dipietro.'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864