Emergenza Coronavirus: Cerami non dimentica i propri cittadini

In questo periodo emergenziale si scopre in maniera inequivocabile chi merita e chi no. E noi, avendo l’onore/onere di essere osservatori del mondo, non possiamo non far emergere questa importante distinzione. Sarebbe un vero e proprio delitto nei confronti Nostri e dei Nostri lettori. Certo, qualcuno “schierato”, vedendo la propria compagine politica non fare niente preferisce “nascondere” il tutto propinando notizie di altro stampo per distogliere l’attenzione dall’inattività e dall’incapacità di qualcuno. Noi abbiamo scelto, sin dal nostro principio, la strada dell’obiettività, una strada che magari è più erta e non priva di difficolta. Una strada che forse ci porta l’antipatia di alcuni e meno lettori. Una strada che non va ingrossare le fila del politico compiacente, ma che ci permette di salvaguardare la Nostra dignità (una cosa che, se persa, mai nessuno potrà restituirci). E dinnanzi all’immobilismo governativo in merito a questa emergenza (ma meglio immobile, dati i precedenti), non possiamo non citare l’esempio virtuoso del Comune di Cerami che non dimentica i propri cittadini nell’ora più buia di questa difficoltà. E non possiamo non citare gli stessi ceramesi che hanno deciso di unirsi come un sol corpo e un sol spirito per battere insieme il nemico invisibile che, casa per casa, sta assediando la nostra vita. Già diversi sono gli esempi che abbiamo portato ai vari nostri lettori di meritorie iniziative da parte di questo Comune. Un’altra che potremmo citare è che da qualche giorno è stata avviata la produzione di diverse centinaia di mascherine da distribuire ai soggetti che sul campo si battono quotidianamente per garantire la sicurezza e i servizi a tutta la cittadinanza. La comunità ceramese sente quindi il bisogno di esprimere il suo più sentito ringraziamento al farmacista dott. Nino Occhipinti, al dentista dott. Silvestro Stivala e alla merceria Ra. Lu. Ma. per aver fornito i materiali idonei e alle splendide signore sarte Pina Costa Cardone e Angela D’Angelo.
Oggi possiamo citare un’altra bellissima iniziativa. Questa vede in prima linea i Servizi sociali con il Suo Assessore Michele Schillaci. I servizi sociali del Comune di Cerami, infatti, stanno predisponendo delle misure di contrasto alla povertà a sostegno di soggetti e nuclei familiari economicamente svantaggiati.
Molti cittadini hanno manifestato l’intenzione di contribuire in modo anonimo con donazioni a favore dell’ente. Oltre all’impiego di risorse pubbliche (Stato, Regione e Comune) l’art. 66 del d.l. 18/2020 “Cura Italia” offre la possibilità a soggetti privati di porre in essere elargizioni liberali. È stato quindi pubblicizzato un iban in cui chiunque può dare una mano, con l’importante messaggio che “Nessuno rimarrà indietro”.
“In questo momento di crisi”, dichiara l’assessore Schillaci, “i miei amati concittadini mostrano il meglio di loro, dimostrando di essere comunità affiatata e in cui chi rimane indietro viene aiutato. Nessuno, in questo periodo, a Cerami resterà da solo. Nessuno indietro. Anche questa volta supereremo, a testa alta, questa crisi”.
Plaudendo a questa meritoria iniziativa, cogliamo l’occasione per porgere i migliori auguri al Comune di Cerami e al Suo Sindaco Silvestro Chiovetta di pronta guarigione dal Coronavirus.

Alain Calò


La Redazione
Autore -


'Emergenza Coronavirus: Cerami non dimentica i propri cittadini'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864