Confintesa Sanità. Amato: come già richiesto più volte, si adoperi la sanità privata ed i liberi professioni per accelerare l’iter delle vaccinazioni CoVid-19.

“Va fermata ogni ipotesi di rallentamento della campagna vaccinale. Ci sono diverse centinaia di professionisti che operano nelle strutture private sul territorio. Che si impieghino e si potrà invertire la tendenza nelle vaccinazioni”, così affermava il Presidente dell’Ordine degli Infermieri di Palermo, Nino Amato, che sollecita l’Assessore Regionale alla Salute, Avv. Ruggero Razza e il Commissario Straordinario all’emergenza Covid, Renato Costa, a un confronto sul tema.

“Non posso che complimentarmi con il Dr. Nino Amato per le rivendicazioni fatte in questi giorni, in linea con quanto da noi già richiesto; siamo in guerra, una Pandemia mai vista dai tempi della Spagnola, si devono necessariamente utilizzare tutti gli strumenti a disposizione ver vaccinare il numero più elevato di persone nel minor tempo possibile, sul territorio italiano e nello specifico in quello siciliano e palermitano, utilizzando a tale scopo anche le molte strutture di sanità privata presenti sul nostro territorio ed i liberi professioni delle professioni sanitarie ivi presenti, non è certamente questo il momento delle incertezze e dei cavilli burocratici ma è il momento dell’azione immediata e decisa, non mi resta quindi che sollecitare l’assessorato affinché intervenga in tal senso senza ulteriore indugio”, così dichiara Domenico Amato, Segretario Nazionale Confintesa Sanità.


La Redazione
Autore -


'Confintesa Sanità. Amato: come già richiesto più volte, si adoperi la sanità privata ed i liberi professioni per accelerare l’iter delle vaccinazioni CoVid-19.'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864