CAPIZZI. Arrestato per coltivazione e spaccio Salvatore Ragalmuto

È finito in manette per coltivazione, detenzione e spaccio di stupefacenti il capitino, di 51 anni, Salvatore Ragalmuto Mammino Sauro che è stato tradotto nel carcere di Enna. Aveva nella sua disponibilità  500 grammi di marijuana già essiccata e pronta per la vendita e in più in contrada Santa Maria, a Capizzi, c’era una piantagione di 20 piante adulte dell’altezza di oltre 2 metri. La droga sequestrata, del valore stimato di circa 20 mila euro, è stata inviata al Ris dei Carabinieri di Messina per l’analisi quantitativa e qualitativa del principio attivo.

L’arresto è scattato, in flagranza,   nel corso di un servizio di controllo e prevenzione che rientra in un’attività, ben più ampia, che i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Mistretta portano avanti in collaborazione con lo squadrone eliportato cacciatori di Calabria.

salvatore_ragalmuto_mammino_sauroSalvatore Ragalmuto Mammino Sauro, sulla base delle notizie fornite dai carabinieri, risulterebbe pluripregiudicato e già sottoposto alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

“Nella mattinata del 26 settembre, a conclusione di un servizio di osservazione, controllo e pedinamento che andava avanti da giorni, a seguito di una perquisizione presso l’appezzamento di terra dell’uomo – spiegano i carabinieri – svolta con l’ausilio dei militari dello squadrone eliportato dei Cacciatori di Calabria, rinvenivano, abilmente occultato in un fienile, un sacchetto di nylon contenente circa 500 grammi di marijuana già essiccata e pronta per la vendita.  La perquisizione poi veniva estesa alla parte dell’appezzamento che costeggia un piccolo ruscello dove, nascosta tra la fitta vegetazione in modo da impedirne l’individuazione dall’esterno, veniva rinvenuta una piantagione di cannabis indica, composta da oltre 20 piante adulte dell’altezza di oltre 2 metri. Le piante, che già presentavano le infiorescenze da cui si sarebbero ricavati circa 2 kg di marijuana, venivano estirpate e sequestrate unitamente all’altra sostanza stupefacente rinvenuta e agli attrezzi utilizzati per la coltivazione”.

Durante la perquisizione i carabinieri hanno trovato anche un vasetto di vetro con dentro centinaia di semi di cannabis che, secondo gli investigatori, “sarebbero serviti per avviare una piantagione nella prossima stagione di semina”.


La Redazione
Autore -


'CAPIZZI. Arrestato per coltivazione e spaccio Salvatore Ragalmuto'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864