A Washington la Cerimonia del “Premio Eccellenza Italiana”: per la sezione cinema la siciliana Denise Sardisco

Il prossimo 19 ottobre, nella prestigiosa cornice del Café Milano (www.cafemilano.com), che da sempre ospita l’evento, si svolgerà la cerimonia di conferimento del Premio Eccellenza Italiana (www.premioeccellenzaitaliana.it), giunto alla sua VI edizione.
«Un Premio che racconta il Merito e il Talento e cresce perché il Paese sta crescendo e sta cambiando sempre più proteso con fiducia al futuro e ai mercati internazionali» ha commentato l’ideatore e segretario generale, il giornalista economico Massimo Lucidi. «La sesta edizione del Premio a Washington DC, prosegue Lucidi, rappresenta per noi un momento di svolta incredibile. Prima di tutto per la conferma del format». L’evento, infatti, come ogni anno raccoglie il patrocinio del Ministero per gli Affari Esteri Italiano, ma viene interamente organizzato con fondi privati, generando così un evento culturale, pieno di incontri e risvolti professionali, di business, per tutta la “Famiglia del Premio”. Unico obbligo: credere nella cultura del Merito e del Talento, ovvero condividere azioni e momenti di straordinario Networking.
Proprio nel solco di questo Networking, il Premio Eccellenza Italiana non si costituisce della mera consegna degli Awards a Washington DC, ma è un percorso condiviso e supportato da diversi partner, tra cui ASMEF e Carnovale Foundation, molte Università italiane e straniere che dura un intero anno, dal quale sono nate oltre cento candidature.
Infatti, numerosi sono i profili candidati ad esempio,  da ASMEF (Associazione Mezzogiorno e Futuro), presieduta da Salvo Iavarone; un’associazione riconosciuta e istituzionalizzata dalla Farnesina e partecipata dallo stesso Lucidi. Cosi come dal partner Sinergitaly.
«Fare squadra e farlo bene è importante, ha proseguito Lucidi, perché nell’età della comunicazione digitale, la società dell’informazione rischia seriamente di non dare Valore e trasformare i mille stimoli informativi in Comunicazione appunto». E se è vero che, mutatis mutandi, “I Premi abbondano sulla bocca dei superficiali”, è altrettanto vero che “viviamo un un’era dove il conformismo e la ricerca del futuro spesso senza consapevolezza del sé e del presente la fanno da padrone” si legge nella presentazione dell’edizione 2019.
La sesta edizione del Premio Eccellenza Italiana, presieduto da George Guido Lombardi, amico, socio e vicino di casa sia in Trump Tower che a Mar-A-Lago del Presidente Donald Trump, è articolato in differenti sezioni, ognuna per la quale sarà premiato il vincitore designato dal Comitato del Premio:
-Per la sezione TURISMO E MARETING DEL TERRITORIO: Gruppo Acanfora Hotel (www.acanforahotels.com), la prestigiosa catena di hotel di lusso della Famiglia Acanfora, che comprende Alberghi e Resorts di 4 e 5 stelle sulle spiagge dorate della Costa del Cilento, ma non solo.
-Per la sezione ARTI E MESTIERI: Massimo Biale, chef dello Stato Maggiore e luogotenente dell’Aeronautica militare italiana. Entrato in Aeronautica come controllore di volo, la passione per la cucina l’ha coltivata all’ombra della torretta. Abile ai fornelli, è stato convocato a Roma per addestrare le nuove leve, insegnando loro anche l’organizzazione delle cucine campali per le missioni estere. In occasione delle olimpiadi di Rio, è uno dei quattro chef di “Casa Azzurri”. Da poco meno di un anno, è entrato a far parte del circolo ufficiali delle forze armate d’Italia dove ha assunto il ruolo di “Responsabile ristorazione del circolo interforze”. Di fatto un Ambasciatore della Tavola e della Tradizione Italiana.
-Per la sezione MANAGER DELL’ANNO: Amedeo Manzo  Presidente della Banca Credito Cooperativo di Napoli, non manca dell’“allegria” napoletana, pur mantenendo il rigore professionale. È riuscito dove altri hanno fallito; l’apertura della Banca Credito Cooperativo a Napoli ne è un esempio. Nessuno vi credeva, ma alla fine è una banca in utile da dieci anni consecutivi che ad oggi vanta oltre 4 mila soci. Il Premio gli vale anche per il lavoro di commissario di Municipalizzate a Napoli che grazie al suo impegno e al rigore gestionale sono state risanare evitando disastri e collassi del sistema pubblico a Napoli.
-Per la sezione NUOVE PROFESSIONI: Francesco Zen, vip trainer a Londra e ambasciatore di italianità; allena la nobiltà inglese, e le giovani star, gli industriali più famosi, e i manager della city di cui per rispetto della riservatezza non sono forniti i nomi. Ma andate a trovarlo a Kensington, chiedetegli appuntamento per un workout e ne vedrete delle belle… Zen sarà premiato a Londra e si pensa ad un evento in collaborazione con Simergitaly che col suo Presidente Riccardo Di Matteo si sta distinguendo sempre più per un impegno in Europa.
-Per la sezione ITALIAN HERITAGE: Famiglia Ferrara (www.ferrarausa.com), fondatori della storica Ferrara Candy, uno dei maggiori produttori di confectionary non a base di cioccolato negli Stati Uniti. L’azienda della Famiglia Ferrara, costituita nella Chicago degli anni venti e venduta recentemente al gruppo Ferrero, è una grande azienda italiana, che ha fatto dell’italianità un motivo di vanto. La storia dei bisnonni è straordinaria: emancipando il cliché degli italiani mafiosi, i Ferrara affermano la verità degli Italiani laboriosi e lavoratori, sensibili e studiosi che hanno saputo cogliere il meglio dalla Land of Opportunity.
-Per la sezione CINEMA: Denise Sardisco, la giovane attrice siciliana che, dopo diverse esperienze teatrali, approda al cinema con la fantastica storia tratta dal famoso romanzo di Jack London “Martin Eden”. Denise, sarà premiata il prossimo 28 ottobre alla Camera dei Deputati da Nicola Acunzo, parlamentare e presidente del Comitato Interparlamentare Cinema, tra l’altro vincitore anche lui della prima edizione del 2014 del prestigioso Awards a Washington DC.
Ricco dunque il parterre di personalità e storie che saranno raccontate e premiate a Washington DC dal Presidente del Premio Eccellenza Italiana George Lombardi, dal Presidente di Asmef Salvo Iavarone e da tanti Amici del comitato che assieme a candidati e vincitori condivideranno una settimana piena di impegni.
“Anzi due settimane” rilancia Massimo Lucidi in partenza per Miami. “Di fatto da martedì saremo impegnati per il FITCE a Fort Lauderdale ospiti della Fondazione Renaissance Evolution  partner americano del Premio. Poi a NYC saremo lietissimi di incontrare il Presidente Mattarella in proseguimento per DC e San Francisco. Noi viceversa con la Carnovale Foundation saremo a Manhattan per incontri e convegni culturali e presenteremo “Postalmarket.it”. Grazie a Urbani Truffles presenteremo i Quaderni Social. Grazie a ICE e al John Calandra Institute parleremo di export in USA in queste calde settimane di confronto sui dazi” Queste ultime righe, chiosa Lucidi esprimono l’inimitabile Valore del Premio Eccellenza Italiana che sviluppa Networking e Netreputation.
Nicolò Mannino

Avatar
Autore -


'A Washington la Cerimonia del “Premio Eccellenza Italiana”: per la sezione cinema la siciliana Denise Sardisco'

Nessun commento per questo articolo!

Inviaci un tuo commento

il tuo indirizzo email non viene pubblicato.

Copyright© 2017 | www.94014.it Tutti i diritti riservati | Policy Privacy | Credits: All inclusive | Testatagiornalistica iscritta al Tribunale di Enna al n. 3 - 11.10.2019 | Direttore Responsabile: Massimiliano Ragusa | Editore: All inclusive P. Iva 01076510864